Visitatore n°


Fa freddo, là fuori.

Niente ripari, niente coperte, niente che ti protegga. Allo sbando. Esposto nudo alle tempeste, ai venti gelidi degli sguardi, alla pioggia tagliente delle parole. Sei solo. Fa freddo, là fuori.
Soltanto dentro sei al sicuro, protetto, aiutato. 
Quel mondo ha qualcosa che ti somiglia; se si specchiasse con te accanto, non sapresti riconoscere quale dei due sei tu. Lui, il Karate, ti conosce, ti abbraccia. Finché sei con lui, non sei solo, non ti senti abbandonato. Ma dura il tempo necessario, che non è mai abbastanza. Prima o poi devi uscire, 
al freddo. Laggiù dove sei solo.

Deliberatamente solo.



Site Map